Sono una psicologa, iscritta all’Ordine della Toscana n.8119 e mi sto specializzando in Terapia Sistemica Relazionale e una Mediatrice Familiare.

Nello specifico, la mia passione nasce per i bambini  e i ragazzi, ma quando si parla di loro si lavora sempre a stretto contatto con i genitori, quindi lo scopo è quello di sostenere il benessere del figlio e di tutto il nucleo familiare.

Lavoro con passione e serietà nel mio studio a Calcinaia, Pi, in condivisione con altre figure professionali.

Il mio obiettivo è quello di accompagnare per un tratto di strada bambini, ragazzi e adulti che si trovano ad affrontare periodi difficili della propria vita. Nello specifico con i bambini, il mio intervento prevede un attivo coinvolgimento dei genitori e, quando necessario e possibile, della scuola e degli altri contesti di vita del bambino o ragazzo.

Laureata in Psicologia dello sviluppo nel 2015, iscritta all’Ordine della Toscana n. 8119, successivamente ho effettuato un tirocinio extracurriculare presso il Consultorio Familiare Usl Nord Ovest con il ruolo di Psicologa attraverso un progetto sulla Genitorialità in Gravidanza e in Puerperio, questo mi ha permesso di approfondire i miei studi e la mia formazione per una visione globale , lavorando sul sistema familiare, iscrivendomi alla Scuola di Terapia Sistemica Relazione di Pisa.

Nel 2013 mi diplomo come Mediatrice Familiare Sistemico Relazionale, dove adesso come libera professionista, mi occupo di famiglie separate o in via di separazione, in percorsi di supporto alla genitorialità, poiché molto spesso è difficile essere centrati nei figli, a causa dei conflitti che si creano e il dolore che ci invade.

Ho condotto come relatrice insieme a due colleghe presso la Biblioteca Comunale di Cascina con il ruolo di Mediatrice Familiare

  • Seminario: “La famiglia tra crisi e sviluppo”
  • Seminario : “Genitori e adolescenti: un incontro possibile”
  • Seminario : “Genitorialità e disabilità: un progetto di vita”
  • Seminario : ” Separazione e divorzio: una relazione tra genitori e figli”

Durante il percorso universitario mi sono occupata di ragazzi con difficoltà scolastiche e nello specifico nei disturbi specifici dell’apprendimento, utilizzo il metodo A.B.A finalizzato a promuovere degli interventi per il cambiamento di comportamenti inadeguati e l’apprendimento di nuove abilità . Il mio lavoro, verte soprattutto nella relazione che si crea con i ragazzi e nei più piccoli utilizzo il gioco, per gestire al meglio le proprie emozioni. Mi occupo di disturbi dell’infanzia, disturbi d’ansia e problematiche legate all’autostima, alle difficoltà di gestire le proprie emozioni e difficoltà di coppia.