Il mio percorso…

L’orientamento sistemico – relazionale spiega il comportamento dell’individuo focalizzando l’attenzione sull’ambiente in cui esso è vissuto, sul sistema in cui è inserito, sulla rete di relazioni significative di cui egli è parte. Gli eventi problematici di un singolo individuo influenzano l’intera famiglia come unità funzionale, con effetti che si estendono a tutti i membri e alle loro relazioni.

Il sintomo non viene più considerato come l’espressione di problematiche individuali ma indica una disfunzione dell’intero sistema; la diagnosi è una diagnosi relazionale e fa riferimento al funzionamento di un gruppo e non ad un singolo individuo; l’intervento terapeutico  non si basa sull’analisi dei processi intrapsichici ma sull’osservazione delle modalità di relazione tra le parti e mira a modificare, attraverso un processo di co – costruzione tra terapeuta ed individuo/famiglia,  i modelli disfunzionali presenti nel contesto entro il quale il disagio è emerso stimolando le risorse familiari e rafforzando sia il funzionamento individuale sia quello familiare.