Una comunicazione non funzionale è alla base di tutte le difficoltà di coppia. Watzlawick Paul, Beavin J. H., Jackson D.D, definiscono degli assiomi della comunicazione come proprietà tipiche della comunicazione, che hanno essenziali implicazioni nelle relazione. Ad esempio, come dice il primo assioma “impossibile non comunicare”, in qualsiasi modo decidiamo di comportarci, attraverso i silenzi, le urla, attraverso il non verbale, noi comunichiamo, ma come?

Molti partner invece che ascoltarsi, si accusano, al posto di comprendere il punto di vista dell’altro, credendo che la cosa principale sia trovare solo il possessore della ”ragione”. Tutto ciò, invece, non fa intensificare la rabbia e la frustrazione, creando un circolo vizioso che conduce la coppia a non ascoltarsi più, a squalificarsi costantemente.
Frasi tipiche come “ io sono cosi perché tu sei cosi” “ sei tu che non mi capisci” aumentano nell’altro il senso di inadeguatezza, di scarsa autostima e di rabbia.

Questo porta, l’individuo a difendere se stesso e non la relazione.
Alcune strategie e tecniche per migliorare la comunicazione:
Un punto cruciale è quella di esprimere le vostre emozioni. Cercate di far capire all’altro cos’è che vi ha dato fastidio, e cosa avete provato in quel momento. Esprimere i propri sentimenti, comunicare all’altro come ci sentiamo, come ci fa stare una determinazione situazione aiuta ad avvicinarsi e entrare in contatto.
Non svalutatevi. Le offese e le ritorsioni non aiutano e soprattutto non portano a niente.
Non ritornate su vecchi litigi. Cercate di rimanere concentrati sulla problematica del momento. Un errore, molto frequente è proprio quello di rivangare i vecchi rancore, ma state nel presente
Non alzate sempre di più la voce. Alzare il tono di voce non darà maggiore importanza a ciò che state dicendo, anzi distoglierà l’altro da ciò, facendolo concentrare nella sua difesa.

Fermatevi. Se vi rendete conto che non riuscite a smettere di urlare, fermatevi, datevi la possibilità di ritrovare un po’ di calma, anche separandovi, e di tornare poi sull’argomento con toni più pacifici.
Non focalizzatevi sul problema. Questo è l’errore più comune e banale. Davanti ad una difficoltà ci focalizziamo solo sul problema, trascurando l’analisi e la costruzione di una o più soluzioni.

Questi semplici consigli, uniti ad un utilizzo di una comunicazione funzionale possono essere utili in situazioni di alta conflittualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *